Concorrimi

Museo Egizio 2024

 
 
PER REGISTRARTI CLICCA QUI

OGGETTO DEL CONCORSO E PROCEDURA

La Fondazione Compagnia di San Paolo, nell’ambito della pluriennale collaborazione istituzionale con la Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino, indice un concorso per acquisire prestazioni progettuali integrate per consentire l’ampliamento e il rinnovamento della corte interna del Palazzo del Collegio dei Nobili e la conseguente riorganizzazione degli spazi in vista delle celebrazioni del bicentenario del Museo Egizio nel 2024.
La Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino, costituita il 6 ottobre 2004, è il primo esperimento di costituzione, da parte dello Stato, di uno strumento di gestione museale a partecipazione privata. La Fondazione persegue le finalità della valorizzazione, promozione, gestione e adeguamento strutturale, funzionale ed espositivo del Museo Egizio e dei beni culturali ricevuti in conferimento.
Con oltre 10.000 mq di percorso espositivo e 3.300 reperti esposti nelle sue sale, il Museo Egizio è la seconda collezione di antichità egizie nel mondo nonché la più importante al di fuori dell’Egitto.
Il Museo fu fondato nel 1824 dal re Carlo Felice con l’acquisizione di una collezione di 5628 reperti egizi riunita da Bernardino Drovetti, console di Francia in Egitto. La sede del Museo è da allora nel palazzo che nel XVII secolo l’architetto Garove aveva costruito come scuola dei Gesuiti, noto come “Collegio dei Nobili”, e che nel XVIII secolo era diventato sede dell’Accademia delle Scienze.
Il percorso museale, dedicato esclusivamente all’arte e alla cultura dell’Egitto antico, si articola in quattro piani coprendo un arco temporale che va dal 4000 a.C. al 700 d.C. Il Museo è tra i luoghi della cultura italiani più visitati a livello nazionale e internazionale.

Connubio tra architettura barocca e contemporanea, il progetto contribuirà a rinnovare l’immagine del Museo Egizio e di Torino mostrando la possibilità di integrare tradizione e innovazione. La realizzazione della copertura consentirà di trasferire nella corte i servizi al pubblico, quali bookshop, caffetteria e biglietteria, creando così uno spazio di aggregazione polifunzionale. Dalla nuova corte, inoltre, sarà possibile accedere liberamente al Tempio di Ellesija, donato dall’ Egitto allo stato italiano come ringraziamento per la sua partecipazione alla missione UNESCO nel salvataggio dei templi nubiani. Inoltre, la copertura del cortile interno valorizzerà ulteriormente il Giardino Egizio, all’interno della corte, creando così un ottimo connubio tra natura, verde e spazi ibridi e polifunzionali. Nel suo complesso, il progetto consentirà alla città di fruire di un’agorà, ideata concettualmente come una piazza coperta, a pochi passi dalla vicina piazza Carignano, accessibile da cittadini e turisti, compatibilmente agli orari di apertura del Museo. Il piano ipogeo potrà essere destinato a un nuovo e significativo ampliamento del percorso museale, offrendo così al pubblico ulteriori possibilità di fruizione della collezione museale.
Il progetto intende valorizzare la dimensione storica dell’edificio seicentesco creando una permeabilità tra spazio porticato e cortile interno affrontando in modo tecnologicamente innovativo sia le esigenze di conservazione delle Collezioni, sia quelle di soddisfazione degli utenti oltre che di sostenibilità ambientale, economica e culturale.
Il progetto è di straordinaria rilevanza non solo per il Museo e le sue collezioni, ma per l’intera Torino, che riconosce nell’Egizio un presidio di cultura e conoscenza aperto e inclusivo per i cittadini e per i tanti visitatori.
La Compagnia di San Paolo e la Fondazione Museo delle Antichità Egizie guardano al progetto come a un’opportunità straordinaria per favorire la rigenerazione culturale della città e offrire un nuovo segno architettonico incastonato nel cuore barocco di Torino.

Il presente concorso di progettazione, denominato “Museo Egizio 2024”, è indetto dalla Fondazione Compagnia di San Paolo per spirito di liberalità e mecenatismo tecnico in conformità all’art. 6, comma 3, D.Lgs. 42/2004 e al D.M. 19.12.2012 “Approvazione delle norme tecniche e linee guida in materia di sponsorizzazioni di beni culturali” con l’obiettivo di realizzare:
  • la realizzazione della copertura e la rifunzionalizzazione della corte interna del Palazzo Collegio dei Nobili al fine di ampliare gli spazi espositivi e di accoglienza;
  • la riorganizzazione degli spazi espositivi al piano terra e al piano ipogeo.
Il concorso è articolato in due fasi:
  • prima fase, di preselezione, aperta a tutti coloro che soddisfano i requisiti di ammissione, avente lo scopo di selezionare tra i candidati i migliori concorrenti (fino a 5) che verranno invitati a partecipare alla seconda fase;
  • seconda fase avente ad oggetto la redazione degli elaborati progettuali e la selezione del Progetto vincitore.
Per garantire condizioni uniformi di partecipazione le procedure del Concorso e il rapporto fra Compagnia di San Paolo e Concorrente avvengono esclusivamente per via telematica attraverso il sito www.museoegizio2024.concorrimi.it. Al sito sopra citato il Concorrente ha accesso mediante registrazione e può scaricare il materiale necessario alla partecipazione, formulare quesiti, consultare l'apposita pagina "news" e consegnare mediante caricamento i file sia della prima che della seconda fase.

OBJECT OF THE COMPETITION AND PROCEDURE

As part of its long-term institutional collaboration with Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino [Museum of Egyptian Antiquities Foundation] the Compagnia di San Paolo Foundation announces a competition to acquire integrated design services to allow the extension and renewal of the internal courtyard of the Palazzo del Collegio dei Nobili and the consequent reorganisation of the spaces ahead of the celebrations of the bicentenary of the Museo Egizio [Egyptian Museum] in 2024.
Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino (FMAET) is the first experiment by the State to set up a museum management entity with private sector involvement. FMAET pursues the aims of enhancing, promoting, managing and adapting the structure, function and exhibition facilities of the Museo Egizio and the cultural heritage received as a contribution.
With over 10,000 square metres of exhibition space and 3,300 artefacts displayed in its rooms, the Museo Egizio is the second largest collection of Egyptian antiquities in the world and the most important outside Egypt.
The Museum was founded in 1824 by King Carlo Felice, who acquired a collection of 5628 Egyptian artefacts brought together by Bernardino Drovetti, the French consul in Egypt. Since then, the museum has been housed in a building known as the Collegio dei Nobili, built in the seventeenth century by the architect Garove as a Jesuit school and subsequently turned into the seat of the Accademia delle Scienze [Academy of Sciences] in the eighteenth century.
The museum itinerary, dedicated exclusively to the art and culture of ancient Egypt, is divided into four floors covering a time span ranging from 4000 BC to 700 AD. The museum is one of the most visited places of Italian culture at both national and international level.

A combination of Baroque and contemporary architecture, the project will help renew the image of the Museo Egizio in Turin by showing how tradition and innovation can be integrated. The construction of the roof will allow public services, including the bookshop, cafeteria and ticket office, to be transferred to the courtyard, thus creating a multipurpose meeting space. Furthermore, the new courtyard will provide access to the Temple of Ellesyia, donated by Egypt to the Italian state as recognition for its involvement in the UNESCO mission to save the Nubian temples. In addition, the roof of the internal courtyard will further enhance the Giardino Egizio [Egyptian Garden], inside the courtyard, thus creating an excellent combination of nature, greenery and hybrid and multifunctional spaces. The project as a whole will allow the city to enjoy a gathering place or agora, conceptually conceived as a covered square, a few steps from the nearby Piazza Carignano, accessible by citizens and tourists during the Museum’s opening hours. The underground floor may in future be used as a new and significant extension of the museum itinerary, thus offering the public further options to enjoy the museum’s collection.
The project intends to enhance the historical dimension of the seventeenth-century building by creating a permeability between the porticoed space and the internal courtyard, addressing the conservation needs of the Collections, satisfying users and ensuring environmental, economic and cultural sustainability in a technologically innovative way.
The project is of extraordinary importance not only for the museum and its collections, but for the whole of Turin, which recognises the Museo Egizio as an open and inclusive repository of culture and knowledge for citizens and for its many visitors.
Compagnia di San Paolo and the FMAET view the project as an extraordinary opportunity to promote the cultural regeneration of the city and offer a new architectural landmark set in the Baroque heart of Turin.

This design competition, called Museo Egizio 2024, is launched by the Compagnia di San Paolo Foundation in a spirit of generosity and technical patronage in accordance with article 6, paragraph 3, Legislative Decree 42/2004 and the Ministerial Decree of 19.12.2012 “Approval of the technical standards and guidelines regarding the sponsorship of cultural heritage” with the aim of achieving:
  • construction of the roof and re-purposing of the internal courtyard of Palazzo Collegio dei Nobili in order to expand the exhibition and reception spaces;
  • reorganisation of the exhibition spaces on the ground floor and underground floor.
The competition is divided into two stages:
  • first stage, pre-selection, open to all those who meet the admission requirements, intended to select the best competitors (up to 5), who will be invited to take part in the second stage;
  • second stage, involving the preparation of the design documents and selection of the winning Design.
In order to guarantee uniform entry conditions, the Competition procedure and interaction between Compagnia di San Paolo and the Competitor will take place exclusively by electronic means via the website www.museoww.museoegizio2024.concorrimi.it. Competitors can access the above website by registering and download the material required to enter the competition, ask questions, view the relevant “news” page and deliver the files for the first and second stage by uploading them.

CALENDARIO DEL CONCORSO/ COMPETITION CALENDAR

Le principali scadenze della procedura del Concorso sono le seguenti:
  • 08.09.2022 ore 14:00:00
    Termine per la ricezione delle richieste di chiarimento per la prima fase;
    Deadline for receipt of requests for clarification for the first phase;
  • 12.09.2022 ore 16:00:00
    Termine per la pubblicazione delle risposte alle richieste di chiarimento per la prima fase;
    Deadline for publication of responses to requests for clarification for the first phase;
  • 26.09.2022 ore 16:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle proposte di candidatura;
    Deadline for receipt of applications;
  • 14.10.2022 ore 00:00:00
    Termine ultimo per la pubblicazione dei nominativi dei concorrenti finalisti ammessi alla seconda fase di concorso;
    Deadline for publication of finalists admitted to the second phase of the competition;
  • 14.11.2022 ore 14:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle richieste di chiarimento per la seconda fase;
    Deadline for receipt of requests for clarification for the second phase;
  • 21.11.2022 ore 16:00:00
    Termine ultimo per la pubblicazione delle risposte ai quesiti formulati per la seconda fase;
    Deadline for publication of the answers to the questions asked for the second phase;
  • 12.12.2022 ore 16:00:00
    Termine ultimo per la ricezione delle proposte progettuali relative alla seconda fase;
    Deadline for receipt of project proposals for the second phase;
  • 20.01.2023
    Termine ultimo indicativo per la proclamazione del vincitore;
    Indicative deadline for the announcement of the winner;

PREMI E RIMBORSO SPESE

Al vincitore del Concorso verrà riconosciuto un Premio di € 77.868,85 (settantasettemilaottocentosessantotto/85, comprensivo di oneri previdenziali pari ad € 2.994,96 se dovuti) più IVA pari a € 17.131,15 se dovuta, per un totale di € 95.000,00.
Ai restanti Gruppi di Progettazione partecipanti selezionati, che consegneranno il Progetto, sarà corrisposto un rimborso spese di importo pari a € 16.393,44 (sedicimilatrecentonovantatre/44, comprensivo di oneri previdenziali pari ad € 630,52 se dovuti) più IVA pari a € 3.606,56 se dovuta, per un totale di € 20.000,00.

PREMIUMS AND REIMBURSEMENT OF EXPENSES

The Competition winner will be awarded a Prize of € 77,868.85 (seventy-seven thousand eight hundred and sixty-eight euros/85, including social security charges of € 2,994.96 if payable) plus VAT of € 17,131.15 if payable, for a total of € 95,000.00.
The remaining selected participating Design Teams, who deliver a Design, will be paid a reimbursement of expenses in the amount of € 16,393.44 (sixteen thousand three hundred and ninety-three euros/44, including social security charges of € 630.52 if payable) plus VAT of € 3,606.56 if payable, for a total of € 20,000.00

DOCUMENTI DEL CONCORSO

L'Ente banditore fornisce la seguente documentazione:
1. Avviso di Concorso
1.1 Avviso di Concorso (application/pdf)
1.2 Competition Notice_ENG.pdf (application/pdf) - 1.2 Competition Notice_ENG
1.3 B.3-Tavole area di Concorso.pdf (application/pdf) - 1.3 B.3 - Tavole con perimetrazione area di concorso
1.4 Layout tavole (Fase 2).zip (application/zip) - 1.4 layout tavole (fase 2)
1.5 Layout relazioni (Fase2).zip (application/zip) - 1.5 Layout relazioni (Fase 2)
1.6 C.1-Sintesi brief progettuale.pdf (application/pdf) - 1.6 C.1-Sintesi brief progettuale MUSEO 2024
2. Documento di Indirizzo alla Progettazione
2.1 B.1-Documento Indirizzo alla Progettazione_ITA.pdf (application/pdf) - 2.1 B.1-Documento di Indirizzo alla Progettazione
2.2 B.1-Design Guidelines_ENG.pdf (application/pdf) - 2.2 B.1-Design Guidelines
2.3 B.3-Tavole aree funzionali.pdf (application/pdf) - 2.3 B.3-Tavole con individuazione delle aree funzionali
2.4 B.1.1.a-Relazione NOF.pdf (application/pdf) - 2.4 B.1.1.a-Relazione Nulla Osta di Fattibilità ai sensi dell'art.8 del D.P.R. 151/2011 e s.m.i.
2.5 B.1.1.b-Planimetrie NOF.pdf (application/pdf) - 2.5 B.1.1.b-Planimetrie Nulla Osta di Fattibilità ai sensi dell'art.8 del D.P.R. 151/2011 e s.m.i.
2.6 B.1.1.c-Museo Egizio Report Integrato 2021.pdf (application/pdf) - 2.6 B.1.1.c-Report Integrato 2021 Museo Egizio
2.7 B.5.a-Estratto PRGC.zip (application/zip) - 2.7 B.5.a-Estratto PRGC Città di Torino
2.8 B.5.b-Estratto Carta Tecnica.pdf (application/pdf) - 2.8 B.5.b-Estratto Carta Tecnica Città di Torino
2.9 B.6.a-Nota Agenzia del Demanio.pdf (application/pdf) - 2.9 B.6.a-Nota Agenzia del Demanio - Direzione Regionale Piemonte e Valle d'Aosta
2.10 B.6.b-Comunicazione MiC-SABAP.pdf (application/pdf) - 2.10 B.6.b-Comunicazione Ministero della Cultura - Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Torino
2.11 B.6.c-Nota Accaddemia delle Scienze.pdf (application/pdf) - 2.11 B.6.c-Nota Accademia delle Scienze di Torino
2.12 B.6.d-Nota VVF.pdf (application/pdf) - 2.12 B.6.d-Nota Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Torino
2.13 B.8-Mappa del percorso espositivo.pdf (application/pdf) - 2.13 B.8-Mappa del percorso espositivo
3. Cartografia
3.1 B.5.c-Estratto ortofoto.png (image/png) - 3.1 B.5.c-Estratto Ortofoto Città di Torino
3.2 B.4-Tavole As-built architettonici.zip (application/zip) - 3.2 B.4-Tavole as-built architettonici dell'area di intervento
3.3 E.2-Rilievo plani-volumetrico.zip (application/zip) - 3.3 E.2-Rilievo plani-volumetrico dell'area di intervento
3.4 E.2-Modello Revit.zip (application/zip) - 3.4 E.2-Modellazione bim prodromica al progetto di copertura del cortile del Palazzo Collegio dei Nobili in formato Revit
4. Immagini e video
4.1 D.1.a-Documentazione fotografica.pdf (application/pdf) - 4.1 D.1.a-Documentazione fotografica stato di fatto
4.2 D.1.b-Documentazione fotografica.zip (application/zip) - 4.2 D.1.b-Documentazione fotografica stato di fatto
4.3 D.2-Documentazione video_ITA.mp4 (video/mp4) - 4.3 D.2-Documentazione video (ITA)
4.4 D.2-Video_ENG.mp4 (video/mp4) - 4.4 D.2-Video (ENG)
5. Altra documentazione
5.1 Schema di Contratto a favore di terzo.pdf (application/pdf) - 5.1 Schema di contratto incarico professionale a favore di terzo
5.2 Calcolo corrispettivi DM 17.06.2016.pdf (application/pdf) - 5.2 Calcolo corrispettivi ai sensi del D.M. 17.06.2016